Dove scattare fotografie a Genova

By : | 0 Comments | On : aprile 28, 2012 | Category : Foto in Città

_MG_8947

Genova, grazie a tutte le meraviglie di cui è composta, è una grande risorsa fotograficamente parlando.

Un viaggio tra storia e cultura, con preziose immagini da catturare e che raccontino i momenti di ieri e di oggi.

Questi sono i luoghi più suggestivi in cui scattare…


La Lanterna ed il Porto Antico

Simboli e custodi della natura marittima di Genova, trovano molta ammirazione dai turisti e dagli abitanti. Qui sono ideali fotografie paesaggistiche durante alba e tramonto: il complesso portuale assume infatti colorazioni affascinanti. L’apertura non eccessiva del diaframma è la via migliore per scattare foto di panorami dove ogni dettaglio è prezioso alla vista (soprattutto al crepuscolo, quando le prime luci artificiali illuminano la zona).

Il centro storico

Il cuore della città, formato da stretti vicoli e portici, racchiude stupende decorazioni artistiche ed atmosfere particolari. Anche le scalinate che uniscono le stradine sono molto suggestive e danno un tocco di antichità al contesto. I vicoli sono per natura molto bui, quindi si possono fotografare anche in pieno giorno. L’ideale è testare due tipi di scatto: una può essere riprendere la visuale completa del vico includendo i particolari decori (come statue, balconi, lampioni antichi, etc.) e “giocare” con le geometrie architettoniche; la seconda prova è concentrarsi sui dettagli (molto spesso risulta utile un obiettivo macro) con diaframma molto chiuso, in modo da focalizzarsi sul soggetto in primo piano e sfocare il resto.

Costruzioni ed edifici storici

Anticamente a Genova vivevano famiglie di pregio, che la resero una Repubblica maestosa già dal 1500. Gli edifici nobiliari sono uno dei vanti maggiori della città ed hanno tuttora grandi valori architettonici. Tra atri, scale, giardini, e decorazioni interne prestigiose, le immagini ideali da catturare sono proprio le stanze interne ed osservare le linee geometriche dei soggetti per rendere particolare lo scatto. Esternamente invece si può optare per la maestosità del palazzo e le sue forme imponenti, senza necessariamente utilizzare obiettivi fotografici particolari (anche se un grandangolo non troppo spinto può rivelarsi utile).

Litorale e riviera di Nervi

Il lungomare di Genova (Corso Italia) percorre la costa levante e parte dalla Fiera del Mare (Piazzale Kennedy) e termina a Boccadasse, al caratteristico borgo dei pescatori. Si estende per circa 5 chilometri, tra spiagge, coste rocciose e ville con grandi giardini. La riviera di Nervi, invece, sovrasta le medio-alte coste rocciose della città, offrendo un panorma suggestivo. Le fotografie più indicate sono quelle panoramiche con diaframma mediamente aperto, utilizzando la lunga esposizione: assieme ad un filtro Neutral Density si riuscirà a catturare la scia del mare che si infrange sulla costa, con il classico effetto “vellutato”. I momenti ideali sono alba e tramonto, per via delle ombre morbide ed i colori delicati derivati dalla scarsa quantità di luce.

Inserisci un Commento