Dove scattare fotografie a Napoli

By : | 0 Comments | On : aprile 24, 2012 | Category : Foto in Città

856183

Napoli è un set fotografico ideale, grazie ai bellissimi scenari panoramici della città e alle caratteristiche peculiari, come i mercati e la grande vivacità delle sue persone…


Napoli è l’ideal per scattare fotografie paesaggistiche, foto di strada e reportage.
Per quanto riguarda le fotografie panoramiche, Napoli offre degli scorci originali e introvabili in altre città: uno su tutti, il Vesuvio che si affaccia sul Golfo, che può essere ripreso da uno dei tanti belvedre della città (Posillipo, Chiaia ecc), ma non solo, passeggiando per le strade del centro storico del capoluogo napoletano, è possibile scattare fotografie soggettive molto particolari, eseguendo anche interessanti studi sulla luce, dato che le strade di quelle zono sono molto strette e la luce filtra in maniera molto particolare, mettendo alla prova la capacità del fotografo di trovare la giusta esposizione e il giusto bilanciamento dei parametri per effettuare lo scatto perfetto, con le giuste ombre e le giuste luci (i quartieri Spagnoli e il dedalo di stradine, Piazza del Plebiscito, il salotto buono della città, via Caracciolo, una delle strade lungomare di Napoli, che al tramonto garantisce luci eccezionali e scorci spettacolari).

La fotografia di strada e quella di reportage sono, forse, quelle che a Napoli danno più soddisfazione e stimoli: la gente napoletana è conosciuta nel mondo per la sua grande vitalità e solarità, che esprime nei gesti quotidiani e sul lavoro; girando per la città è possibile effettuare scatti particolari e vivaci: la zona del porto di Napoli è perfetta per questo tipo di scatti, è possibile incontrare numerosi pescatori da fotografare e da immortllare nel pieno del loro lavoro, oppure i mercati rionali, coloratissimi, in cui fotografare scorci di vita quotidiana in ua delle città più belle del mondo, senza sottovalutare le passeggiate della Napoli Bene, come Mergellina, sul lungomare, e Chiaia, per esempio, dove è possibile fotografare i passanti nella loro estrema diversità, realizzando reportage molto particolari.

Inserisci un Commento