Dove scattare fotografie a Roma

By : | 0 Comments | On : aprile 25, 2012 | Category : Foto in Città

main02

Roma offre molti spunti per realizzare degli scatti interessanti, ed alcuni luoghi, oltre ad essere notoriamente apprezzabili per la loro bellezza, si prestano ad essere utilizzati come una vera e propria “palestra” per chiunque voglia migliorare le proprie abilità fotografiche.


Gli amanti delle foto di paesaggi possono sfruttare le vedute offerte dai belvedere dell’Aventino, del Pincio e del Gianicolo, che offrono panorami molto ampi sulla città, per sfruttare appieno le caratteristiche del loro grandangolo, o per cogliere dettagli da grande distanza con l’ausilio di un teleobiettivo.

L’E.U.R. con la sua archiettura essenziale, le costruzioni in travertino bianco e l’abbondanza di forme geometriche e rettilinee, è un buon luogo dove esercitarsi su: esposizione, transizioni di luce, bilanciamento del bianco e controllo delle distorsioni.

I fotografi interessati alle macro troveranno nell’Orto Botanico di Via della Lungara materiale vario ed abbondante per immortalare dettagli interessanti.

Gli appassionati della tecnica HDR troveranno nell’area attorno al gazometro, ricca di industrie abbandonate, l’ispirazione per molti scatti.

Le prospettive di Via del Corso, o di Via della Conciliazione al Vaticano permettono di acquisire familiarità con la composizione dell’immagine e la regolazione dell’apertura del diaframma, mentre le strade alberate o scandite da lampioni ad intervalli regolari (come ad esempio Via Sistina) sono un luogo eccellente dove esercitarsi sulla regolazione della profondità di campo.

Da non dimenticare infine la fotografia notturna. Roma ha una caratteristica illuminazione dai toni arancio, che richiede una certa abilità col bilanciamento del bianco e con l’esposizione per ottenere immagini corrette.

Inserisci un Commento