Intervista a Dirk Jaspers di Nikon

By : | 0 Comments | On : ottobre 15, 2012 | Category : News & Eventi

Dirk Jaspers


A inizio Ottobre si è svolto in Germania il salone biennale del digital imaging Photokina, e proprio in questa occasione abbiamo scambiato due chiacchiere con Dirk Jesper il product manager di casa Nikon il quale ci ha parlato di un prodotto la Nikon 1 lancia solamente qualche stagione fa che viene venduto in due modelli la Nikon V1 e J1; gli abbiamo inoltre chiesto del trend di mercato che ha vist La Nikon protagonista nella scorsa stagione.

Il risultato, ci riferisce Dirk, è stato abbastanza buono; il nostro interesse era quello di creare un modello di fotocamera digitale compatta che potesse soddisfare le aspettative di un mercato in costante crescita. La capacità di realizzare di immagini di alto livello e il riscontro positivo del pubblico, ci spingono a investire in questo segmento.

Le caratteristiche che la mettono in evidenza sono la velocità di scatto, una fotocamera che riesce a catturare fino a 60 fotogrammi al secondo alla massima risoluzione consentita, un design nuovo e curato nei minimi dettagli e un sensore di ultima generazione di formato CMOS Cx. La possibilità di pre e post capture ossia di scattare immagini sia prima che dopo che venga premuto il pulsante di scatto hanno completato il corredo di funzioni di questo gioiello.

La funzione motion che si attiva premendo il pulsante di scatto, consente di produrre una foto statica e una dinamica permettendoci così di raccontare tutto l’evolversi dell’azione dall’inizio alla fine.

Un’altra funzionalità è lo Smart Photo Selector; “smart” proprio perché si tratta di foto veloci in sequenza, circa 20, e la stessa funzione aiuta il fotografo nella scelta della foto migliore operando per noi una cernita sulla base di alcuni parametri quali esposizione e messa a fuoco riducendo cosi i tempi di scelta della immagine ottimale.

Una nuovissima funzionalità presente in queste due “signore” della fotografia è la realizzazione di filmati in Full hd da 60 frame al secondo e contemporaneamente la possibilità di estrapolare immagini dal filmato che si sta riprendendo.

Tutto questo in un corpo macchina compatto; la J1 può essere acquistata oltre che nei classici black & white anche in pink & silver.

Sulla Nikon 1 è stata introdotta anche la possibilità di sostituire le ottiche con differenti obbiettivi, cosa che non era possibile sulle compatte digitali di questo brand.

Alla richiesta dei dati di vendita non ci è stata fornita una risposta esauriente ma ci è comunque stato fatto intendere che il trend è più che positivo.

Ultima funzionalità aggiornata è il Sistema AF (autofocus) ibrido avanzato.

La messa a fuoco è tanto rapida che è impossibile non catturare i momenti salienti del evento.

L’autofocus consente di passare istantaneamente da autofocus a rilevazione di fase, per i soggetti luminosi o in movimento e autofocus a rilevazione del contrasto se il soggetto è stazionario o scarsamente illuminato.
Doveroso un paragone con la Colpix 7700, un altro ottimo prodotto di casa Nikon; e lo stesso Dirk che ci risponde che quest’ ultima è studiata per le esigenze dei fotografi professionisti i quali scattano con la compatta prima di affrontare un servizio con l’ausilio delle più versatili e complete reflex digitali.

Il sensore utilizzato dalla nuova Coolpix P7700 è un CMOS 12 MP da 1/1,7 pollici retroilluminato, mentre per quanto riguarda l’obiettivo Nikon monta uno zoom ad elevata escursione con un’ottima luminosità: la focale equivalente nel pieno formato è di 28-200mm, con aperture di f/2:4. A cui non manca lo stabilizzatore ottico.

Quello delle fotocamere digitali è un mercato in costante crescita, e la Nikon ha già commercializzato un’altra compatta la S800c da 16 megapixel basata sul sistema operativo Android che si collega al web via wifi permettendo di scaricare le applicazione da Google Play; un ulteriore passo avanti nel campo della fotografia che sembra voler in qualche modo contrastare l’espansione ed il successo degli smarthphone che oggi permettono di racchiudere in una mano tutto il mondo digitale che ci circonda.

Inserisci un Commento