Come fotografare in chiesa

2012-06-12
IMG_2530
Media voti utenti

(4.8 / 5)

4.8 5 5
Vota questo articolo

5 utenti hanno votato

Articoli correlati:
  • great_falls_startrails

    Come fotografare le stelle e la rotazione celeste

  • NMP869

    Come fotografare le cascate

  • IMG_2159_SP

    Come Fotografare ai Matrimoni

  • _MG_5267

    Come Scattare un Ritratto

  • Fuochi sul fiume

    Come fotografare i Fuochi d’Artificio


La fotografia in chiesa è sempre legata a celebrazioni liturgiche per immortalare ricordi importanti che riguardano tappe fondamentali della vita della gente.
Questo tipo di foto deve essere fatto quindi con discrezione senza disturbare la funzione e cercando di cogliere gli aspetti più significativi del rito dove sono coinvolte le persone che si vogliono fermare su immagine.
Inoltre un approccio serio a questo tipo di foto presuppone una conoscenza dei riti che si svolgono in chiesa con la consapevolezza delle varie fasi che contraddistinguono le varie cerimonie sacre.

Metodo

Step 1

Come prima cosa è importante conoscere bene il luogo dove si svolgerà il rito, quindi risulta determinante spendere un po’ di tempo visitando prima la chiesa per capire dove ci si può collocare, oppure almeno arrivare con notevole anticipo rispetto all’ora dell’evento, in modo da potersi organizzare nel modo migliore sapendo in precedenza le possibilità di movimento.

Step 2

E’ essenziale anche conoscere bene come si svolge il rito in questione, può essere un matrimonio, delle cresime, un battesimo, un anniversario ... Ognuna di queste liturgie si svolge in modo diverso e il fotografo deve sapere quando intervenire. Per esempio nel matrimonio, dopo l’omelia del celebrante, si deve essere pronti ad immortalare il “si” degli sposi e lo scambio degli anelli, oppure durante le Cresime è fondamentale collocarsi nella giusta posizione alla sinistra del Vescovo, altrimenti si corre il rischio di essere sovrapposti dalla mano del prelato che coprirà il volto del cresimando. Si tratta, inoltre, di intervenire in modo discreto, non provocando rumori e non muoversi continuamente sulla scena della celebrazione. In questo modo, infatti,si può disturbare in maniera eccessiva il sacerdote e coloro che sono coinvolti nell’evento.

Step 3

E’ consigliato utilizzare un 85 mm su full frame per la funzione liturgica ed il 35 mm per inquadrare i gruppi e fissarne l’immagine, anche un 50 mm su aps-c è ottimo ed è più vicino ai tempi di affidabilità. Il diagramma è sempre meglio tenerlo intorno a f/5 per maggiore sicurezza. A questo proposito è di estrema rilevanza rendersi sempre conto che non si fanno foto per concorsi, ma si vogliono fissare dei ricordi nel momento giusto, per cui non ci si può permettere di sbagliare nella focalizzazione dell'immagine. In queste celebrazioni, per i rapidi spostamenti, il flash, anche se non è il massimo per realizzare foto artistiche, è uno strumento indispensabile. E’ bene utilizzare il 580ex o il 430 ex in funzione dei vari casi. Il treppiedi, che obbliga ad una certa staticità, può essere utile in cerimonie particolarmente lunghe e usato da una postazione fissa.

Step 4

Per realizzare buone fotografie in chiesa è di importanza vitale cogliere bene il punto di fuoco centrale e individuare il soggetto da inquadrare con rapidità. Inoltre bisogna conoscere chiaramente come si svolge il rito ed essere vigili e sempre pronti a scattare per non lasciarsi sfuggire il momento significativo!

Commenti

Inserisci un Commento