Come fotografare la neve

2012-05-18
neve
Media voti utenti

(4.4 / 5)

4.4 5 8
Vota questo articolo

8 utenti hanno votato

Articoli correlati:
  • great_falls_startrails

    Come fotografare le stelle e la rotazione celeste

  • NMP869

    Come fotografare le cascate

  • IMG_2159_SP

    Come Fotografare ai Matrimoni

  • _MG_5267

    Come Scattare un Ritratto

  • Fuochi sul fiume

    Come fotografare i Fuochi d’Artificio

La naturalistica è uno dei settori più importanti della fotografia; quando si effettuano delle sessioni di scatto all’aria aperta bisogna mettere in conto di trovarsi davanti dei fenomeni che potrebbero causare qualche difficoltà di scatto al fotografo; uno di questi è la neve, soprattutto a causa del suo colore, che comporta una serie di difficoltà al fotografo.

Metodo

Step 1

Quando ci si ritrova a dover scattare in una situazione a così alta predominante bianca non si può fare affidamento all'esposimetro, perché questo riconosce la scena come molto illuminata e i parametri, secondo lui corretti per quel tipo di fotografia, rendono la scena sottoesposta all'occhio umano. Questo perché la fotocamera ha un'intelligenza artificiale che non contempla una situazione come quella di un paesaggio innevato, ma riconosce la neve come un elemento grigio che è in grado di riflettere in maniera intensa la luce. Il fotografo dovrà quindi basarsi sulla sua sensibilità e forzare l'esposimetro, impostando i valori come se volesse sovraesporre la scena, regolandosi sui livelli di +1 o +2 rispetto allo 0 indicato dalla fotocamera come esposizione ideale.

Step 2

Uno degli inconvenienti quando si fotografa la neve è quello di ottenere fotografie in cui, invece che bianca, è in una tonalità di grigio. Un sistema per ottenere la riproduzione fedele dei colori è il bilanciamento del bianco, in modo tale da indicare alla fotocamera qual è il punto di bianco a cui deve fare riferimento; il bianco campione, in questo caso, non va preso sul classico cartoncino grigio al 18%, ma va utilizzato un punto di grigio più chiaro che si avvicini al bianco della neve: si può optare per una zona della scena leggermente in ombra.

Step 3

Un altro degli inconvenienti quando si decide di fotografare un paesaggio innevato, specialmente subito prima di una nuova nevicata, è quello di dover fare i conti col cielo grigio: per ovviare a ciò è consigliabile o effettuare la sessione fotografica subito dopo la nevicata, quando il cielo è terso e i cristalli riflettono in maniera perfetta la luce, oppure utilizzare un filtro da obiettivo graduato in tonalità fredde, che vira nei toni del blu solo il cielo lasciando l'inquadratura sottostante nei colori naturali.

Step 4

Molto spesso la neve si accompagna al grande freddo e questo aspetto non è da sottovalutare quando si tratta di fotografare all'aria aperta, perché i brividi causati dal freddo potrebbero incidere sulle fotografie, creando delle vibrazioni sulla camera nel momento dello scatto, anche perché per avere una buona sensibilità sulla camera e sui suoi comandi è necessario operare senza i guanti; per ovviare a ciò, si consiglia di portare sempre con se un monopiede che offra il supporto e la stabilità necessari.

Step 5

La composizione in caso di paesaggi innevati è determinante per la buona riuscita dello scatto, per evitare fotografie che non diano emozioni e "inutili": scegliere bene la scena, inserendo nell'inquadratura elementi diversi, che creino dei volumi e delle ombre, altrimenti la foto risulta piatta e di scarso interesse fotografico.

Step 6

Se invece si decide di fotografare la neve che cade, è bene munirsi di un grandangolo (che crea profondità), e scegliere una location adeguata (la famosa composizione) che dia un senso ai fiocchi in caduta; il fuoco va impostato sul primo piano con tempi di esposizione tra 1/60 e 1/30 e il diaframma va chiuso in modo da dare profondità alla scena. Utilizzando il flash i fiocchi risulteranno bloccati a mezz'aria e saranno ben visibili nella fotografia.

Commenti

Inserisci un Commento