Come fotografare un concerto

2012-05-21
concerto
Media voti utenti

(4.7 / 5)

4.7 5 3
Vota questo articolo

3 utenti hanno votato

Articoli correlati:
  • great_falls_startrails

    Come fotografare le stelle e la rotazione celeste

  • NMP869

    Come fotografare le cascate

  • IMG_2159_SP

    Come Fotografare ai Matrimoni

  • _MG_5267

    Come Scattare un Ritratto

  • Fuochi sul fiume

    Come fotografare i Fuochi d’Artificio


I concerti sono il luogo perfetto per immortalare espressioni, gesti, movimenti e favolosi effetti scenografici. Tuttavia, fotograficamente parlando, scoraggia la scarsa luminosità e spesso si insinuano insicurezze sul da farsi, specialmente ai neofiti del mestiere. Qualche consiglio può essere senz’altro utile per iniziare a muoversi nell’ambiente e portare a casa fotografie più che soddisfacenti. Il trucco fondamentale, per poter avere il tempo di elaborare le informazioni di seguito e studiare le posizioni più comode da dove scattare, è arrivare almeno un’ora prima dell’inizio del concerto (diverse ore prima se è uno spettacolo di artisti noti).

Metodo

Step 1

La prima questione da risolvere è rivolta agli obiettivi, ovvero tentare di capire quale sia il migliore da utilizzare. Il concerto è una situazione luminosa non promettente, dato che viene a mancare la luce naturale, ma i fari colorati e le fonti luminose artificiali permettono di avere sfumature particolari nelle immagini finali. Come obiettivi sono largamente consigliati un grandangolare luminoso (di almeno 2.8 di apertura di diaframma), che permette riprese panoramiche della scena, tra pubblico e palco; è eccellente, poi, lo zoom 70-200 f/2.8: molto versatile (permette infatti di spostarsi in punti più tranquilli, anche se lontani, e di non rimanere nel caos della folla). Tenere il diaframma aperto al massimo presenta due vantaggi: il primo è sicuramente la maggiore quantità di luce che il sensore potrà catturare; il secondo vantaggio è l'isolamento del soggetto messo a fuoco dallo sfondo e questo creerà primi piani con sfumature e bokeh, rendendo molto artistica la foto. E' consigliato, in questo caso, mantenere la messa a fuoco su un singolo punto.

Step 2

Una volta montata la lente, impostare la macchina fotografica in "Priorità di Diaframmi" (per aumentare la quantità di luce catturata dal sensore, ma bisognerà fare attenzione perché rallenta i tempi di scatto) o "Priorità di Tempi" (questo perché gli artisti sono sempre in movimento, tuttavia aumentare il tempo significa sacrificare la quantità di luce che si può catturare). In alternativa, per compensare le lacune di ciascuna delle due priorità, bisognerà puntare sulla funzione "Manuale" e giocare con i valori di tempo e diaframma. Ecco quindi che risulta utile essere presenti sul luogo un po' di tempo prima dello spettacolo.

Step 3

Ora si può passare alle altre impostazioni della macchina fotografica. In ambienti bui e con poca luce si pensa subito agli ISO, più o meno elevati; bisogna ricordare però che la grana del rumore, sul RAW finale, è fastidiosa: ecco che qui viene in soccorso l'apertura di diaframma della lente. Fare diverse prove modificando i valori ISO per trovare una compensazione ottimale e senza esagerare con questa impostazione. Nel contempo, modificare l'esposizione e valutare la luminosità della foto, anche se le luci colorate tendono a rendere difficile questa operazione. Nel complesso però, tutti questi accorgimenti (obiettivo luminoso, ISO ed esposizione) permettono di evitare l'uso del flash. Oltre a rendere piatte le fotografie, può essere elemento di disturbo sia per gli artisti che per il pubblico.

Step 4

Nonostante tutte queste astuzie è possibile che alcune foto risultino sottoesposte o con i colori non completamente fedeli a come si erano visti: a causa del frequente cambiamento dell'illuminazione durante lo spettacolo, il fotografo è costretto a cambiare spesso impostazioni della reflex. Dopo la parte "tecnica" e a concerto terminato, verrà in aiuto la camera chiara (cioé la post-produzione via software): conservare il file RAW significa poter avere gli strumenti per recuperare qualche foto troppo scura e bilanciarne meglio colori e luminosità. Ovviamente le fotografie molto sottoesposte non potranno essere recuperate, poiché tentare di aumentare la luminosità causerà l'insorgere di antiestetico rumore sull'immagine.

Categoria:

Commenti

Inserisci un Commento