Come fotografare una goccia d’acqua

2012-05-21
IMG_1349
Media voti utenti

(4.5 / 5)

4.5 5 2
Vota questo articolo

2 utenti hanno votato

Articoli correlati:
  • great_falls_startrails

    Come fotografare le stelle e la rotazione celeste

  • NMP869

    Come fotografare le cascate

  • IMG_2159_SP

    Come Fotografare ai Matrimoni

  • _MG_5267

    Come Scattare un Ritratto

  • Fuochi sul fiume

    Come fotografare i Fuochi d’Artificio


Tra i fenomeni più fotografati, un posto d’onore spetta senza dubbio alle gocce: nel momento in cui cadono sono in grado di catalizzare l’attenzione dei fotografi, che le vedono come vere e proprie sfide contro se stessi; infatti, fotografare una goccia non è per nulla facile, anzi, occorre pazienza, velocità e una buona dose di fortuna.

 

Metodo

Step 1

Uno degli effetti maggiormente suggestivi dell'impatto di una goccia sono i micro schizzi che genera: per poterli impressionare nel modo giusto è necessario utilizzare tempi molto brevi, cosicché lo schizzo risulti ben definito. Per fare ciò, bisogna ricordare che a tempi di posa bassi deve corrispondere un'illuminazione elevata da far arrivare al sensore in un così breve lasso temporale.

Step 2

Come ausili per ridurre i tempi ed aumentare la luminosità si possono utilizzare i flash a regolazione manuale, in modo tale da poter impostare la giusta intensità e il tempo di luminosità a seconda dell'esigenza del fotografo per quel singolo scatto.

Step 3

L'obiettivo privilegiato per questo tipo di scatti è il macro, che consente una grande qualità dei dettagli a distanze molto ravvicinate, con una buona profondità di campo; se non si dispone dell'obiettivo macro, si può utilizzare un qualsiasi obiettivo che offra una buona profondità di campo, purché dopo vengano attuati sulla fotografia dei crop ad arte per esaltare il soggetto e i dettagli dello scatto.

Step 4

L'intensità e la direzione della luce sono fondamentali per effettuare scatti corretti e senza disturbi di sorta o riflessi, che inficerebbero la qualità finale dello scatto risultante; se si dispone di un punto luminoso verso l'esterno, è bene fare in modo che questo rimanga lateralmente rispetto alla posizione di scatto del fotografo.

Step 5

Per fotografare una goccia occorre dotarsi di un "generatore" che può essere facilmente reperito tra gli oggetti di uso quotidiano, e di un recipiente di diametro abbastanza ampio in modo tale che al momento dello scatto questo non rientri nell'inquadratura per non rovinare il risultato.

Step 6

La quantità d'acqua da inserire nel recipiente per ottenere un risultato soddisfacente è a discrezione del fotografo e varia a seconda del suo gusto personale: si possono ottenere effetti gradevoli sia con il recipiente pieno che con un recipiente in cui c'è pochissima acqua, dipende dal gusto artistico di chi sta dietro la macchina fotografica.

Step 7

Il momento dello scatto deve essere colto alla perfezione e si possono distinguere due momenti in cui scattare foto perfette: al momento dell'impatto della goccia con la superficie dell'acqua, oppure quando la goccia scompare, creando gli schizzi e le onde di propagazione sulla superficie contro cui ha urtato.

Step 8

Occorre molta, moltissima pazienza, perché non si può credere di ottenere buoni risultati in poco tempo e con pochi scatti all'attivo, specialmente in fotografie sperimentali come queste, dove perdere l'attimo è facilissimo, con il risultato di avere foto senza un particolare significato o una particolare caratteristica d'effetto.

Step 9

Per fotografie più "sfiziose" si possono utilizzare recipienti colorati oppure coloranti da aggiungere all'acqua, per dare quel tocco cromatico in più che non guasta mai.

 

Ed ecco a voi un semplice ed economico modo per avere un “generatore” di gocce fatto in casa, vi mostro una foto di quello che ho costruito io:

 

DSC_1242Low

Commenti

Inserisci un Commento