Lezione 42 – Perché ogni fotografo di paesaggi dovrebbe usare filtri (Sempre!)

2012-09-27
Abraham
Media voti utenti

(5 / 5)

5 5 17
Vota questo articolo

17 utenti hanno votato

Articoli correlati:
  • _MG_7919

    Lezione 46 – Come dare all’acqua un effetto setato

  • IMG_1488F

    Lezione 45 – Le Silhouette

  • IMG_0058

    Lezione 44 – Il Mosso Fotografico

  • IMG_3573_4_5_6_fused

    Lezione 43 – Distanza Iperfocale

  • tubi_di_prolunga

    Lezione 41 – Il Macro Mondo della Fotografia


Darwin e io siamo fotografi pigri. Più precisamente, siamo pigri elaboratori.

Ci piace raccogliere direttamente i dati migliori sul campo, in modo da minimizzare il tempo successivamente impiegato a lavorare quei pixel al computer.

L’uso dei filtri ci dà risultati migliori, perché i filtri che usiamo sul campo sono stati progettati per mitigare il contrasto nelle scene all’aperto.

Naturalmente conosciamo e utilizziamo tecniche HDR, in cui si prendono diverse esposizioni della stessa scena e si fondono insieme con l’utilizzo di un software.

Per molti fotografi questo processo elimina la necessità di filtri ND, che sono progettati per uniformare l’esposizione tra cieli luminosi e paesaggi scuri.

Usiamo ancora filtri ND per risparmiare tempo in seguito, durante l’elaborazione, ma usiamo anche gli HDR … tutto dipende dalla scena e da ciò che ci spinge a pranzare, farci un caffè o andare a letto più velocemente.

© Samantha Chrysanthou

Ma ci sono alcune situazioni in cui un filtro deve assolutamente essere montato sul nostro obiettivo, ovvero quando il filtro ci dà un effetto impossibile da replicare con il software. Il filtro polarizzatore specifico blu/giallo, i filtri ND solidi e Vari-ND, creano effetti impossibili da replicare durante la lavorazione nella camera oscura digitale. Ecco alcuni esempi:

© Darwin Wiggett

Nel primo gruppo di confronto vediamo una strada in Namibia, la foto in alto è quella presa senza filtri. La seconda immagine è la stessa immagine, presa senza filtri, poi elaborata con il software per replicare l’aspetto di un filtro. In questo caso abbiamo usato Nik Color Efex Pro 4 con l’effetto ‘polarizzatore’ impostato al massimo. I risultati del software polarizzatore sono decenti, con un complessivo miglioramento della foto. Ma la foto in basso scattata con un polarizzatore vero, cancella la versione del software! Semplicemente, non è possibile rimuovere i riflessi con il software come si fa con un filtro sul campo.

© Darwin Wiggett

Nell’esempio qui sopra, l’immagine a sinistra è stata scattata senza filtri, mentre l’immagine a destra è stata catturata utilizzando un polarizzatore Singh-Ray Gold-N-Blue, che colora i riflessi più luminosi della scena sia in base blu che in base oro, a seconda di come si ruota il filtro. Sfidiamo anche il miglior artista di Photoshop a ricreare questo effetto con precisione!

© Darwin Wiggett

Nell’immagine qui sopra e nella successiva vediamo il fiume Mistaya a Banff, fotografato con un filtro Singh-Ray Vari-N-Duo (una combinazione di polarizzatore e filtro ND) che trasforma il fiume in piena in uno scenario nebbioso, colorato e intimo. So che non sarei stato in grado di riprodurre questa immagine con le mie competenze di elaborazione.

© Samantha Chrysanthou

I filtri Solid ND, in questo caso un 5-stop ND, consentono di modificare il modo in cui il flusso del tempo viene registrato dalla fotocamera. A destra le nuvole avanzano lentamente attraverso il cielo, in una esposizione di 173 secondi! L’immagine non-filtrata a sinistra manca di stati d’animo e mistero.

© Darwin Wiggett

Spesso si utilizzano due o più filtri insieme per dare benefici multipli. La foto a sinistra è senza filtri, mentre quella a destra ha un polarizzatore per eliminare i riflessi sull’acqua e un filtro grad per scurire il cielo luminoso. Una curva veloce su Photoshop e questa immagine è pronta.

Se volete saperne di più su come utilizzare i filtri per la fotografia creativa esterna guardate il nostro nuovo eBook: Essential and Advanced Filters for Creative Outdoor Photography.

Buon Filtraggio!

Commenti

Inserisci un Commento